Lavinia

12912720_251122575242386_1081182592_n

Su Lavinia troverete scritte solo poche righe.

Di me non si danno descrizioni dettagliate.

Lavinia figlia del re Latino.

Lavinia promessa in sposa a Turno, valoroso re italico.

Lavinia costretta dal padre a contrarre matrimonio con uno straniero, Enea di Troia, per sancire un patto di alleanza.

La guerra da una parte e il matrimonio riparatore dall’altra.

Il fuoco ardente di Turno da una parte e il distacco calcolatore di Enea dall’altra.

Di me, di Lavinia, non saprete mai le parole, perché Lavinia, quando compare, resta in silenzio.

La mia è una figura marginale.

Al margine tra due culture, quella latina e quella troiana.

Al margine di una società retta da uomini.

Della donna Lavinia non conoscerete mai la passione.

Sono solo la vergine che ha garantito la correttezza del processo riproduttivo per il futuro e glorioso popolo romano.

Sono semplicemente la figlia ubbidiente che ha fatto da collante tra due popoli.

Di Lavinia innamorata tra le braccia di Turno, nessuno vi racconterà mai.

Leggerete soltanto della sposa di Enea, dai begli occhi abbassati per la timidezza, dalle guance arrossate per la vergogna e la sottomissione.

Ma una cosa, a voi che siete i miei discendenti,  ve la voglio svelare.

Il mio rossore non era dovuto alla pudicizia verso Enea, come vi è stato raccontato, ma al ricordo dell’amore infuocato con Turno.

©RitaLopez

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...