Circe

640px-Circe_Offering_the_Cup_to_Odysseus

Conoscevo le proprietà e gli effetti medicamentosi di ogni singola pianta, foglia, radice.

Sapevo dosare e combinare le erbe, perché io ero Circe, l’esperta dei farmaci.

Ma ero anche Circe dalla bellezza prorompente e seduttrice,

la donna consapevole del proprio potere incantatore,

pericolosa creatura che offriva da bere agli uomini i suoi  filtri e i suoi intrugli, capaci di curare, sì, ma anche di rivelare la loro natura più intima.

Offrivo loro da bere ed ecco che alcuni si trasformavano in coraggiosi leoni, altri in cani fedeli, altri ancora in timide pecore o viscidi ratti.

E poi sei arrivato tu Ulisse, con i tuoi amici spocchiosi, che mi guardavano con occhi umidi e lascivi e una sola idea nella testa.

Ho offerto da bere anche a loro e si sono tramutati in porci.

I miei filtri non sbagliavano mai.

Ma tu, Ulisse, tu eri furbo.

Ti eri procurato l’antidoto alle mie pozioni, eppure, la tua astuzia non è servita a soggiogarmi.

E mi sono divertita un mondo a vedere la tua faccia di maschio turbato, quando sono stata io a chiederti di giacere con me.

Le donne che decidono fanno paura.

Le donne che prendono l’iniziativa sono un pericolo.

E quando mi sono resa conto che mai  avresti  compreso che non mi interessava né la fedeltà coniugale, né il silenzio accomodante delle vostre donne, esasperata, annoiata, ti ho lasciato andare.

Vai Ulisse, parti pure e non farti vedere più.

Sapevo benissimo, già da allora, che tu saresti stato ricordato per sempre come l’eroe eccelso, ed io come la strega scellerata, la maga pericolosa e incantatrice.

Circe la maga.

Ma davvero pensavi che mi importasse qualcosa?

Non mi è mai importato. E ancora non m’importa.

© RitaLopez

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...