A.D. 17 febbraio 1600

giordano_bruno

E’ già da ore che una folla rumorosa e impaziente si è radunata nella piazza, proprio sotto la pira, composta da una enorme catasta di legna.

Ma il silenzio cala improvviso in questa fredda mattina dell’anno del Signore 17 febbraio 1600, quando un lungo corteo, partito dalle carceri dell’Inquisizione, si fa largo tra la folla e giunge qui, nel cuore di Roma, a Campo de’ Fiori.

Il corteo, composto da un gran numero di confratelli, accompagna il frate di Nola, il maratoneta del pensiero, il mago rinascimentale.

L’eretico.

L’uomo viene spogliato e legato e gli viene imposta la mordacchia, uno strumento terribile di tortura, che gli serra la lingua e gli impedirà di urlare quando le fiamme lo avvolgeranno, così che le bestemmie non possano ferire le orecchie degli ecclesiastici e di tutto il Sant’Uffizio assiepato sugli spalti.

Ecco, si dà fuoco alla pira e le fiamme iniziano ad avvolgere il corpo corruttibile di Giordano Bruno e bruciano le sue carni, ma non brucerà mai il suo Pensiero.

Brucia il paradigma della Strega, di chi ha a cuore libertà e dignità, ma non brucerà l’Idea che valicherà le frontiere geografiche e temporali.

Non brucerà l’amore per la Filosofia che è libera ricerca e non dogma.

Non brucerà nella pira la capacità di distinguere ancora, per chi vorrà distinguere, l’arroganza del potere, là dove dilaga.

Non brucerà la capacità di stanare ancora, per chi vorrà stanare, la meschinità accademica, là dove si annida.

Non brucerà l’ardore per l’Infinito,

e per l’Infinito Universo,

concepito dall’amore di un Infinito Dio,

composto da Mondi Infiniti,

Infinitamente da amare.

© RitaLopez

 

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...