Leda

Leda-greek-mythology-16652556-1347-1000

“Se pensi di conquistarmi solo perchè sei ricco e potente, hai sbagliato donna, amico”.

Così disse Leda al re degli dei.

“La tua strafottenza, il tuo sentirti infallibile, la tua sicurezza boriosa mi stanno sui nervi”.

Proprio così disse la splendida Leda al tronfio dio barbuto.

Persino le foglie sui rami degli alberi smisero di frusciare, temendo la reazione del dio possente.

Zeus era furioso. Andò via come un bisonte bastonato.

Per settimane intere Leda lo rifiutò.

Ma col tempo Zeus cambiò tattica.

Imparò a corteggiarla con parole di fuoco.

Ad  accarezzarla con lo sguardo, a sfiorarla con le mani.

Le cercava le labbra per baciarla, le cingeva teneramente la vita con  le braccia.

Il dio vanitoso assunse agli occhi di Leda l’eleganza di un cigno.

Così lo vide quando si unì a lui. Come un cigno.

Bianco, sinuoso, sincero e lussurioso, al pari di un cigno.

(©) R.L.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...