Antinoo

antinoo

 

Sappiamo cosa significa “Antinoo”: il giovane amato da Adriano, il favorito dell’imperatore, il ragazzo dalle forme  del corpo opulente e dalla bellezza troppo torbida e lasciva.

“Ero nei campi a pascolare il mio gregge, laggiù nella Bitinia assolata, quando lui mi vide”.

Sappiamo cosa si cela dietro “Antinoo”: il giocattolo preferito di Adriano.

Antinoo dall’aspetto femmineo, dall’ambigua natura, dai tratti del volto perdutamente sensuali.

Antinoo turbamento di uomini e donne, magnifica ossessione, follia sottile.

“Da quel giorno non ho mai più rivisto la mia famiglia. Non ho mai più rivisto la mia adorata Arria, e le sue gambe lunghe e abbronzate”.

Antinoo travestito da Dioniso, e poi da Ermes, e poi da pastore, per soddisfare le voglie del vecchio più potente del mondo.

Antinoo profumato con unguenti preziosi e agghindato all’occorrenza, per essere offerto come un capretto al cospetto del padrone.

“Odio la mia bellezza. Maledico il mio corpo. Detesto il suo alito sulla mia bocca. Mi ripugna la sua bava sulle mie guance.

Dove sei Arria, vita mia? Dove sei?”

Antinoo morto prematuramente, in circostanze misteriose, sprofondato nel fiume Nilo.

Le lacrime di Adriano. I funerali solenni. Antinoo divinizzato.

“Non sarò più il tuo trastullo, vecchio. L’ultima decisione spetta a me.

Voglio morire in queste acque, con Arria nel cuore.

Ancora una volta, per l’ultima volta,  padrone della mia vita”.

(©) R.L.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...