Io e Guido

Immagine

 

Conobbi Guido quella sera che ero seduta sul muretto di Ponte Milvio, proprio sotto il lampione dalla luce arancione.

Avevo il cuore frantumato dalla delusione e lasciavo che i pezzi cadessero giù nel fiume.

Un pezzo dopo l’altro. Li guardavo precipitare nell’acqua torbida. Splashhhh!!

Guido non era semplicemente un gay, per di più completamente pelato.

Era, era, era……Ok: era una checca. Completamente pelata.

Io conoscevo di vista lui. Lui conosceva di vista me. Ciao ciao. Niente di più.

Mi riconobbe: “Ehi!!!! tesoro!!! ma che è ‘sta storia?” mi chiese con la sua voce cantilenante.

Gli raccontai del tipo di cui mi ero innamorata. Gli dissi che non gli piacevo.

Che non mi trovava abbastanza femminile. Così aveva detto il tipo.

“E c’ha ragione!!!! Guarda come ti vesti, tesoro!!!! Guarda come cammini!!!”

“Come cammino??” gli chiesi.

“Cammini senza passione. Senza sapere che SEI femmina” e accompagnò la parola “femmina” con un fremito delle braccia e delle mani.

“E tu? Tu lo sai come cammina una femmina che SA di essere femmina?” gli chiesi, asciugandomi le lacrime.

“E certo!!! Ti faccio vedere.”

E lì,  dove quasi 1700 anni prima Costantino aveva sbaragliato l’armata di Massenzio, stravolgendo il corso della storia, proprio lì, Guido iniziò ad ancheggiare.

Ancheggiava su e giù per il ponte, il cranio lucido che rifletteva la luce arancione del lampione, davanti ai miei occhi sbalorditi e a quelli altrettanto sbalorditi dei passanti, sculettando enormemente a destra e poi enormemente a sinistra, con le braccia alzate e i polsi morbidi che lasciavano ciondolare giù le mani.

Non riuscii a trattenermi e scoppiai in una risata fragorosa.

“Ma Guido!!!” esclamai “se dovessi camminare così, più che una femmina, mi sentirei un’idiota!!!”

Si fermò e si voltò verso di me. “A nì, c’hai ragione!! Tu sei femmina già così. E poi magari al tipo gli piaccio io!”

Passammo la serata nella birreria lì vicino. Fino a tardi.

A ridere come matti. Fino alle lacrime.

Diventammo amici: io e Guido.”

(foto di Ivana Marinosci)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...