“On the road”

Immagine
Sono sicura che ce l’avevamo scritto da qualche parte in faccia da dove venivamo.
Ci deve essere qualcosa che fa sì che i tuoi occhi, la tua pelle, il tuo modo di camminare, assorbano inevitabilmente la sostanza impalpabile che esala dal posto in cui vivi, dalle strade dove giochi, dai vicoli dove respiri.
Noi di sicuro ce l’avevamo scritto da qualche parte in faccia.
Sì, perché quando andavamo in centro per le vie eleganti e illuminate e pulite,  gli altri ragazzi ci fissavano dritti negli occhi e avevano quel modo di scrutarti che voleva dire:
“Guarda che so esattamente da dove vieni. Lo so esattamente, anche se cerchi di camminare in maniera diversa, e di muoverti in maniera diversa e di parlare in maniera diversa”.
Non so se anche gli altri ci facevano caso, ma io ci morivo per ‘sta cosa qua.
Avrei voluto nascondermi, per non farmi riconoscere.
E quando invece siamo diventati più grandi, c’era nell’aria quella moda naif e ipocrita di mostrare  a tutti i costi di essere assolutamente tipi da “on the road”.
Tutti quelli della nostra età volevano darsi le arie da “gente di strada” e da “nullatenenti” e da “quelli che si mantengono gli studi da soli”…..
E  stavolta noi eravamo originali.
Capite?
THE ORIGINAL.
Non avevamo più bisogno di fingere, anzi, eravamo diventati “di moda”.
‘Fanculo và!!
© RitaLopez
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...