Lo schignato

Immagine

Tra il portone di casa mia e il salumiere all’angolo della strada, Colino lo Schignato, cioè senza denti, correvano appena 200 metri. Il mondo intero.
Un tragitto in cui tutto poteva accadere. Un segmento di vita aperto a ogni possibile e impensabile avventura.
E arrivò il giorno in cui mia madre mi chiese di fare la mia prima commissione da sola.
“Ci vai da Colino lo Schignato a prendere due etti di mortadella?”.
Io? La mortadella!? Da Colino lo Schignato?! Da sola????
Ci vado Ma’. Ci vado eccome.
Neanche duecento passi, percorsi col petto in fuori e la testa alta.
Neanche duecento passi, fiutando qualsiasi segno di pericolo attorno. Come un cucciolo di tigre nella foresta.
Feci il mio ingresso trionfale nella salumeria. I soldi ben stretti nel pugno della mano.
Aspettavo silenziosa il mio turno.
Quando toccò a me, Colino lo Schignato mi sorrise. Aveva solo gli incisivi di sotto. La sua bocca era un pozzo nero che catalizzava il mio sguardo.
“Dì minènn”. Dimmi, bambina.
Sciorinai a memoria la frase che, durante il percorso, mi ero ripetuta più volte nella mente.
“Buongiorno Signor Lo Schignato. Ha detto mamma se mi dai due etti di mortadella”.
Il silenzio piombò freddo come il gelo di una notte d’inverno nella salumeria.
Colino lo Schignato rimase col suo coltello alzato per aria. Immobile.
Avvertii tutti gli occhi e il peso del creato intero su di me.
Poi qualcuno sogghignò. Qualcun altro sgomitò al suo vicino.
Prima un riso soffocato, poi qualche risata più forte, fino a che tutti iniziarono a ridere senza ritegno, piegandosi in due, dandosi pacche sulle spalle.
Tutti, tranne Colino.
Affettava in silenzio, ma l’istinto mi diceva che al posto della mortadella, avrebbe voluto avere me tra le mani.
Portai la mortadella a mamma, ma da Colino non ci volli andare più.

 

©RitaLopez

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...