Il matto

Immagine

Abitava con noi studenti, la sua stanza era su, all’ultimo piano,  vicino al terrazzo.
Stava col fratello minore, che studiava architettura.
Non ricordo il suo nome, ma ricordo benissimo la sua faccia.
Si rasava completamente la testa e andava in giro SEMPRE con una tuta bordeaux con le righe bianche sulle maniche.
Era completamente spostato. Il fratello era stato costretto a portarselo con sé dal paese e per riuscire a studiare e dare gli esami lo mandava continuamente a fare commissioni.
“Il matto”, come lo chiamavamo, apriva bocca solo per sciorinare la lista più colorita e variegata di parolacce e bestemmie che mai essere umano avrebbe avuto la fortuna di ascoltare così, gratis, tutta insieme.
Se ti capitava di incrociarlo per i corridoi ti faceva arrossire per la valanga di blasfemie che gli uscivano dalla bocca. La sua fantasia sacrilega era sconfinata.
Però era simpatico, ci faceva ridere.
Una sera mentre guardavamo la TV nella sala al piano terra, due tizi col kway e il cappuccio in testa entrarono di corsa e lanciarono una rudimentalissima bomba molotov proprio in mezzo agli studenti.
C’erano anche “il matto” e suo fratello, che si ustionò il braccio e mezza faccia.
Fu un attimo. “Il matto” fulmineo come un ghepardo  sulla preda,  era già per strada che correva.
Come un matto, appunto.
Tirò fuori un coltello e ferì uno dei due col kway.
L’ultimo ricordo che ho di lui è quando le guardie se lo portarono via in manette, un paio di giorni dopo.
Guardavamo muti dalle finestre appannate.
“Il matto”, nella sua solita  tuta bordeaux con le righe bianche sulle maniche, urlando e ridendo in faccia ai carabinieri, snocciolava, senza risparmiarsi, la lista più incredibile e inimmaginabile e interminabile di bestemmie e blasfemie della storia del creato.

©RitaLopez

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...